SERRAMENTI PER RISPARMIO ENERGETICO

Per tutto il 2016, acquistando infissi per risparmio energetico è prevista la detrazione fiscale del 65%, incentivo di straordinaria entità. Ma come sceglierli?

Il risparmio energetico è un fattore di grande importanza per chiunque decida di ottimizzare le risorse nella propria casa: in questo senso sarà bene prendere in considerazione anche gli infissi per risparmio energetico, perché grazie alle loro caratteristiche tecniche sono un ottimo punto di partenza per migliorare l’isolamento termico della casa.

Per isolare la propria abitazione, infatti, sarà bene sostituire le finestre e gli infissi, elementi principali dai quali avviene la maggior dispersione di calore per un edificio. La sostituzione con serramenti di qualità

 

ridurrà le dispersioni verso l’esterno e quindi garantirà un risparmio considerevole soprattutto sui riscaldamenti e sul climatizzatore.

Oltretutto, effettuare una riqualificazione energetica della casa può far ottenere una detrazione fiscale pari al 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016. Dal 1 gennaio 2017 il beneficio sarà del 36%. Per approfondimenti sulle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico è possibile consultare la documentazione ufficiale dell’Agenzia delle Entrate aggiornata a gennaio 2016.

Questo quindi risulta essere il miglior momento per effettuare interventi che aumentino il livello di efficienza energetica della casa, grazie ai quali si potrà anche andare incontro allasalvaguardia dell’ambiente oltre che ad un risparmio sui consumi domestici.

Infissi per risparmio energetico: cosa devi tenere in considerazione?

Come scegliere gli infissi per risparmio energetico? Prima di tutto bisogna ricordare che per poter conseguire la detrazione fiscale occorre – come riporta l’Agenzia delle Entrate: “Ottenere un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale minore di almeno il 20% rispetto ai valori riportati all’interno di una tabella delle Agenzie delle Entrate”. Per consultare la tabella riportata qui sotto bisognerà fare riferimento al decreto del ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008, modificato dal decreto 26 gennaio 2010.

Tabella-risparmio-energetico

Fare un intervento di questo tipo rivolto al miglioramento complessivo dell’efficienza energetica della propria casa comporta un tipo d’investimento notevole che suggeriamo di intraprendere. Acquistare infissi di ultima generazione è la scelta migliore, in quanto sono realizzati con i più recenti materiali dalle proprietà altamente isolanti. Le finestre adottano una moderna e rivoluzionaria tecnologia multicamere, che permette la conservazione del calore all’interno della casa, in modo da soddisfare i requisiti di legge sulla termocoibentazione.

I migliori infissi per risparmio energetico sono quelli realizzati da materiali con proprietà isolanti, come il PVC e combinazioni di legno e alluminio. È bene infatti cercare di acquistare un buon prodotto anche se più costoso, perché questo permetterà di risparmiare nel lungo periodo e lo si potrà notare nel costo ridotto delle bollette di luce e gas. Inoltre, s può scegliere il materiale adatto alle proprie esigenze e alla propria disponibilità economica, senza rinunciare al proprio stile di arredamento e al proprio gusto.

Infissi per risparmio energetico: PVC

Il PVC è un cattivo conduttore e quindi un buon isolante termico grazie alle sue specifiche caratteristiche che ne migliorano il potere isolante. Il PVC ha un ottimo rapporto qualità/prezzo e garantisce sicurezza, resistenza agli agenti atmosferici, assenza di manutenzione, isolamento termico ed acustico, resistenza nel lungo periodo e un design moderno. Se l’abitazione si trova vicino al mare sarà consigliabile scegliere infissi in PV, in quanto dotati di maggiore resistenza alla salsedine rispetto al legno o all’alluminio. L’alternativa agli infissi in PVC sono le combinazioni tra i materiali legno alluminio e alluminio legno che tendono a migliorare ulteriormente l’isolamento termico.

Infissi per risparmio energetico: combinazioni legno alluminio – alluminio legno

Gli infissi che combinano legno-alluminio e alluminio-legno si posizionano in una fascia di prezzo medio/alto e rappresentano il perfetto connubio tra resistenza e stile; essi sono composti da profili esterni in alluminio e profili interni in legno che migliorano notevolmente lisolamento termico. Tutti gli infissi della serie legno/alluminio rispondono alle certificazioni energetiche ed alle esigenze sul risparmio energetico secondo la legislazione vigente.

È possibile scegliere tra diverse tipologie, di diverso prezzo e caratteristiche. Perfetto connubio tra resistenza e stile, sono composti da profili esterni in alluminio e profili interni in legno che migliorano notevolmente l’isolamento termico. Secondo le combinazioni scelte, i profili esterni ed interni variano di spessore.

5 Commenti